| select language:
Trattamento delle tasche gengivali
La pulizia e la riduzione dei batteri nelle tasche gengivali avviene in più fasi. Dei dispositivi ad ultrasuoni (Airscaler, Vector®) e degli scaler manuali eliminano il tartaro superficiale e profondo, con cura, passando sulla superficie della radice dentale. Le colonie batteriche vengono eliminate dalle tasche gengivali con una miscela di sale/polvere, con getto aria - acqua (PerioFlow®).
Per ridurre i batteri utilizziamo anche la tecnologia laser. In questo modo possiamo lavorare in modo mini-invasivo, cioè "incruento", senza anestesia o con una lieve anestesia locale, e soprattutto senza utilizzo sistemico di antibiotici o cortisone. In questo modo si raggiunge un’ampia riduzione dei batteri con dei disturbi successivi relativamente lievi.
Successivamente utilizziamo un preparato in idrossido di calce per disinfettare e rigenerare i tessuti. Per il trattamento successivo a casa il paziente può usare lo spray Q10. Quindi una somministrazione di antibiotici è superflua.
In caso di necessità la rigenerazione dei tessuti viene aiutata con degli estratti cellulari delle ossa del paziente stesso. Essi vengono sviluppati dalle cellule staminali del proprio corpo. La coltivazione delle cellule staminali adulte autologhe impiega da due a tre mesi circa.