| select language:
Prognosi
Il grado di danneggiamento e la capacità rigenerativa dell’organo malato decidono la durata e il successo della terapia. Essa può protrarsi per mesi o anni. Nell’ambito della prognosi bisogna considerare anche la predisposizione genetica e la permanenza in un ambiente dannoso.
Bisogna controllare regolarmente lo sviluppo della terapia, come anche il mantenimento dello status quo al termine della terapia. In tal senso si raccomandano i seguenti trattamenti di mantenimento ed esami di controllo:

• Pulizia professionale dei denti ogni 3 – 6 mesi
• Controllo dell’occlusione e dell’articolazione ogni sei mesi
• Radiografia di controllo CBCT una volta all’anno